La trama di Capitalism: A Love Story

Un film di Michael Moore. Con Michael Moore, Thora Birch, William Black (II), Jimmy Carter, Elijah Cummings.

In questo documentario Moore prende le mosse dalle contraddizioni dell’antica Roma e si chiede come nel futuro si guarderà alla società americana di oggi.
Si farà più attenzione ai video su Youtube oppure all’ondata di pignoramenti immobiliari dovuta alla crisi finanziaria post 2008?

Moore a questo punto fa una chiacchierata col vecchio amico Wallace Shawn e i due discutono su che cosa siano il capitalismo e la libera impresa. Guardando indietro al passato, Moore riflette in questi termini: “Se quello era capitalismo, allora io lo adoravo, e anche tutti gli altri: nel 1950 l’aliquota fiscale massima era del 90 per cento e questo voleva dire che si potevano costruire dighe, ponti, scuole e ospedali; nella maggior parte delle famiglie c’era solo una persona che lavorava, le famiglie sindacalizzate avevano l’assistenza sanitaria, il college era gratis e la maggior parte delle persone aveva pochi debiti e la pensione garantita; questa prosperità era prodotta dall’industria manifatturiera, che traeva beneficio dai guai di Giappone e Germania…”.

In un mondo in cui la produzione di ricchezza è affidata alla finanza, tutto questo ormai è solo un lontano ricordo…

Trailer italiano di Capitalism: A Love Story

Puoi vedere in Capitalism: A Love Story in streaming in italiano su CHILI